Jet su Belluno, sindaco: «inondato da proteste»

Polemiche a raffica a Belluno sul sorvolo dei jet militari. Come scrive Federica Fant sul Corriere del Veneto edizione di Treviso a pagina 13, il sindaco Jacopo Massaro è furioso e sottolinea le centinaia di proteste sollevate dai cittadini per i boati causato dai velivoli, spesso scambiati per terremoti o attentati terroristici. Nella serata di mercoledì un caccia F-16 appartenente al 31esimo stormo della base Usaf di Aviano, ha sorvolato la Valbelluna spaventando i residenti. Lo scorso maggio un episodio simile aveva addirittura portato all’evacuazione di due scuole elementari a Mel e Sedico.

«Sono stato inondato di messaggi e richieste di informazioni – denuncia Massaro – chiederemo, per l’ennesima volta, alle autorità competenti di prestare maggiore attenzione a non superare la barriera del suono e di limitare al massimo le esercitazioni. Talvolta gli aerei sono continuamente in volo sopra le nostre zone, recando anche fastidio. Per questo avevamo scritto alla Prefettura e faremo una nota di richiamo alle autorità». La ministra della Difesa Pinotti «mi ha confermato di aver già parlato con il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica e attivato un’informativa con cui presenta formale richiesta di procedere con i dovuti accertamenti»,dichiara  la senatrice di «Fare!» Raffaela Bellot.