Cittadella, dentista intercettato: «il Fisco sa che ho evaso»

Avrebbe tenuto nascosto al fisco circa 6 milioni di euro di guadagni il dentista Carlo Gobbo medico 56enne, titolare delle cliniche odontoiatriche “Hospitadella” di Cittadella. Come scrive Angela Tisbe Ciociola sul Corriere del Veneto di ieri a pagina 7,  la Guardia di Finanza gli ha sequestrato in via preventiva beni per 2.400.000 euro pari all’Irpef non versata negli anni 2011-2015. Tra questi una villa a Cittadella, 23 terreni con abitazioni e rispettivi garage di proprietà. «Ci sono prove che dicono anche al fisco che ho fatto nero… Del civile non ho paura, ma ho paura del penale perché il penale ti porta in galera», sono le parole del dentista raccolte in un’intercettazione.

A queste prove si aggiunge poi la testimonianza della segretaria di Gobbo licenziata perché sospettata di aver messo le mani su parte dei guadagni. I faldoni con i pagamenti irregolari sarebbero stati rinvenuti in un armadio di una stanza segreta della clinica. Gobbo, tramite i suoi legali respinge tutte le accuse: si tratta di «fantasiose accuse mosse dalla ex dipendente, preoccupata di difendere se stessa», e la comunità locale sembra credergli dato l’immutato via vai dei clienti dopo la diffusione della notizia. «Se le accuse dovessero risultare fondate l’Ordine prenderà sicuramente dei provvedimenti che possono andare dal semplice avvertimento alla radiazione – commenta il presidente del Consiglio degli Odontoiatri, Ferruccio Berto -. Vicende del genere sono estremamente lesive della dignità della nostra professione».

Tags: ,

Leggi anche questo