Il compositore Donaggio veneziano dell’anno

È stato consegnato ieri al Teatro la Fenice il premio di Veneziano dell’anno 2016 (ideato dall’associazione Settemari) al compositore Pino Donaggio. Come scrive Roberta De Rossi sulla Nuova Venezia a pagina 13, Donaggio è ricordato per hit mondiali come “You don’t have to say you love me” (cantata da Elvis Presley), decine di colonne sonore (da “A Venezia… un dicembre rosso shocking” a quella recente di Don Matteo, ai film con Brian De Palma) e per altre canzoni famose come “Io che non vivo più di un’ora senza te”. Donaggio, 75anni, esordì quando ne aveva 10 come violinista, poi il diploma al Conservatorio Benedetto Marcello e nel 1959 fu i primi componenti de “I Solisti Veneti”.

«Non mi trovavo a vivere in America, lì non mi veniva la musica che volevo io – ha commentato il compositore -. A Venezia, invece, si esce e si guarda l’arte, ti ispiri. Nel mio studio, dal pianoforte vedo l’acqua. Ho un grande amore per l’acqua: le mie radici sono qua, da parte di mio padre sono tutti musicisti, da parte di mia madre tutti pescatori, qualcuno mi ha definito “pescatore di note”. In America rimanevi lì, restavi a casa aspettando una telefonata per un film… non mi piaceva. Ho bisogno di comunicare con la gente: qui le persone mi fermano, mi dicono che sono orgogliose di me, mi danno la forza di scrivere e fare sempre meglio. Vedo che la gente mi ama. Grazie».

(ph: fattodiritto.it)

Tags: ,