«Unesco, Brugnaro a Parigi. E “snobba” i veneziani»

Pubblichiamo la nota della Consigliera Comunale del PD di Venezia Monica Sambo

Chiediamo al sindaco se i cittadini e i consiglieri debbano andare a Parigi per conoscere le strategie per Venezia, dato che lo stesso si presenta raramente in consiglio e diserta gli inviti delle associazioni che discutono di questi temi. La prossima settimana sembra fissata l’audizione del Sindaco di Venezia nella sede dell’UNESCO per rendere conto delle strategie per Venezia, a fronte della procedura aperta nei confronti della nostra città. Spopolamento, gestione del turismo, grandi navi sono i principali temi di discussione.

Forse conviene andare tutti a Parigi per capire quali sono le strategie che ha in mente questo sindaco visto che stando qui non l’abbiamo capito. O meglio l’unica cosa certa è che il Sindaco Brugnaro continua a sostenere, quasi in solitaria, l’ipotesi dello scavo delle Tresse per mantenere la grandi navi da crociera, ipotesi che come Partito Democratico consideriamo irricevibile. Per il resto in questi mesi abbiamo assistito solo a cambi d’uso di immobili verso il ricettivo, accordi con l’Autorità Portuale peggiorativa per i residenti, apertura di supermercati, vendita del patrimonio immobiliare e nessuna idea concreta.

Speriamo che questa attenzione dell’UNESCO per Venezia possa diventare una straordinaria occasione in cui il mondo intero si accorga della città e della sua fragilità attraverso un sostegno concreto. Come Partito Democratico chiediamo che al prossimo consiglio il Sindaco venga a spiegarci quali idee intende presentare all’UNESCO…. anche in francese se preferisce!

Monica Sambo
Consigliera Comunale PD