Siccità, allarme in Veneto: «coltivazioni a rischio»

I Consorzi di bonifica del Veneto mostrano preoccupazione riguardo all’andamento climatico: nell’ultimo mese, secondo dati Arpav, le precipitazioni sono in calo del 97% rispetto alla media. Una situazione già vista l’anno scorso che mette in serio pericolo le nostre coltivazioni. Due millimetri: questa la quantità di pioggia caduta dal cielo lo scorso dicembre. I primi 15 giorni di gennaio non hanno segnato una svolta, anzi, solo precipitazioni modeste: mm 10-25 sul Veneto centrale, mm 2-10 sulle Prealpi, mm 1-10 nella parte meridionale veneta. Un film già visto nel 2015 che ha fatto scattare la paura di un’altra stagione invernale siccitosa.

piovosità-neve-1-e1484743355634Analizzando la media stagionale (1994-2015) nel trimestre ottobre-dicembre del 2016 gli apporti precipitazionali sono stati di 228 millimetri ovvero del 30% inferiori alla media. Si tratta di dati riscontrati in misura così rilevante solo negli ultimi due anni. Nel 2015 infatti, i millimetri di pioggia caduti nell’ultimo trimestre dell’anno ammontavano addirittura a millimetri 149 (-55%).

Fonte ANBI Veneto

Tags: