BpVi e Vb, piano di auto-cartolarizzazione

Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza mettono a punto un piano di auto-cartolarizzazione per recuperare la liquidità perduta. Come scrive Luca Davi sul Sole 24 Ore a pagina 26, il piano punta a trasformare 2 miliardi di sofferenze lorde in nuovi titoli che potranno essere ceduti ad altre banche come collaterale in cambio di liquidità nella forma di prestiti ponte a breve-medio termine. Ora si attende la definizione degli investitori (tipicamente banche d’investimento) che possano essere interessati a erogare i bridge loans, l’ammontare dei quali sarà ancorato al valore netto dei crediti sottostanti. All’obbiettivo di recupero della liquidità risponde anche l’operazione da parte dei due istituti di emissione di nuove obbligazioni dotate di garanzia pubblica.