Don Contin, la confessione ai carabinieri: «filmavo le orge»

«Dichiaro di aver conosciuto in parrocchia alcune donne. Con le stesse, dopo una lunga conoscenza, ho avuto una relazione sentimentale sfociata in rapporti sessuali. Questi si consumavano solitamente in canonica anche con la partecipazione di altri uomini, anche di colore». Queste, scrive Nicola Munaro sul Corriere del Veneto a pagina 3, le parole che l’ex parroco della parrocchia di San Lazzaro, don Andrea Contin, ha pronunciato davanti ai carabinieri durante il verbale rilasciato in seguito alla perquisizione in canonica sulla vicenda delle orge. Ora don Contin è indagato per violenza privata e favoreggiamento della prostituzione dopo la denuncia di una parrocchiana di 49 anni, sua amante prediletta.

«A volte filmavo questi incontri sessuali, ma mai all’insaputa» delle interessate, continua don Contin nel verbale dopo aver fatto i nomi delle donne coinvolte, «non ho mai venduto e fatto vendere a terze persone quanto registrato. Non ho restituito i filmati (alla quarantanovenne, ndr ) nonostante lei me li avesse chiesti più volte, perché avevo paura». E sui viaggi di lusso con le compagne l’ex prete conferma: «siamo andati a Trissino in un ristorante di cui non ricordo il nome, ma lì non abbiamo fatto sesso, solo all’interno di una delle stanze ivi gestite, abbiamo consumato rapporti sessuali».

Don Contin ha parlato anche di Cape D’Agde, in Linguadoca, Francia, «dove c’è un villaggio di naturisti. All’interno di esso abbiamo avuto rapporti sessuali».«Consegno un paio di stivali bianchi da donna, materiale sessuale, sexy toys e video con all’interno dei filmati hard», dice alla fine del verbale don Contin. Con sussulto di orgoglio finale: «non ho mai avuto rapporti sessuali violenti».