Cona, commissione parlamentare: «condizioni indecenti»

Arriva la bocciatura da parte della commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema di accoglienza dei migranti che ha preso in esame il caso del centro di Cona. Le cui carenze strutturali, secondo quanto scrive Marta Artico a pagina 26 de La Nuova Venezia di oggi, sono tali da non garantire «le condizioni minime per assicurare un’ospitalità decente». «Tra gli obiettivi della commissione – spiega il presidente della commissione, Federico Gelli, del Pd – quello di verificare gli aspetti economici dei centri, le modalità di affidamento e di organizzazione con le quali vengono gestiti».

Poi Gelli dà una bocciatura completa alla struttura, giudicata dal leghista Marco Rondini (che assieme a Paolo Beni, Pd, Giuseppe Guerini, Pd, e Sara Moretto, Pd, completa la commissione che ieri mattina ha visitato la base di Cona) «totalmente inadeguata, anche sotto il profilo igienico sanitario», in rapporto alle presenze così numerose «per tempi tanto prolungati». «Le tensostrutture non sono accettabili, specialmente con queste condizioni atmosferiche», aggiunge il presidente Gelli.

(Ph. da lastampa.it)

Tags: ,