Crediti deteriorati, Banco Bpm vende 641 milioni

Con la cessione pro soluto di 641 milioni di crediti in sofferenza avvenuta ieri a favore di Marte Spv, di proprietà di Hoist Finance, Banco Bpm porta a quota 1,7 miliardi il totale degli Npl alienati da inizio 2016. Secondo quanto si legge a pagina 21 del Sole 24 Ore di oggi, l’operazione si inserisce all’interno del piano industriale dell’istituto nato dalla fusione del Banco Veronese con la Banca Popolare di Milano, che prevede la vendita di 8 miliardi di crediti deteriorati.

Si tratta di un portafoglio che comprende circa 1.800 posizioni, crediti di natura chirografaria la cui cessione a Hoist è stata curata Kpmg e da BonelliErede, per Bpm, e da PwC Advisory e dallo studio Rcc, per Hoist. L’operazione non andrà ad incidere negativamente sul conto economico del Banco.