Valanga Gran Sasso, bimba in salvo: «voglio i miei biscotti»

«Voglio i miei biscotti». Sarebbe stata questa, secondo quanto scrive l’Ansa, la prima richiesta di una bambina di 6 anni, Ludovica, dopo essere stata estratta viva dalle macerie dell’Hotel Rigopiano, sul Gran Sasso.

«Ha chiesto i suoi biscotti, i suoi preferiti», riferisce Quintino Marcella, amico e datore di lavoro del padre, Giampiero Parete, l’uomo di 38 anni che per primo ha lanciato l’allarme dall’hotel.

Marcella avrebbe parlato al telfono con la bambina: «sta bene – dice – certo, la famiglia Parete è provata, ma Gesù ha riconsegnato loro quello che hanno seminato, perché sono delle persone stupende».

(Ph. da Ansa)

Tags: