Madre e sorella Maniero, vita da sogno a Villa Paradiso

«Avete fatto la bella vita finora con il mio denaro e ora non me lo volete più restituire? Allora vi denuncio tutti». Ha dato seguito alla sua minaccia il boss della Mala del Brenta, Felice Maniero, che nei giorni scorsi ha consegnato spontaneamente il suo tesoro. Che, secondo quanto scrive Monica Andolfatto nell’edizione veneziana del Gazzettino del 20 gennaio 2017, comprendeva anche la lussuosa Villa Paradiso.

Il maestoso edificio su tre piani, situato a Santa Croce sull’Arno in provincia di Pisa, è la casa dove vivono la madre di Maniero, Lucia Carrain, la sorella Noretta e i due nipoti, Marco e Angelica. L’immobile del 1855, arredato con gusto dopo l’acquisto del 24 novembre 1989 da parte dell’ex cognato del boss, Riccardo Di Cicco, è stato posto sotto sequestro con decreto di prevenzione, in quanto sarebbe stato acquistato coi soldi di Maniero.

Ora se gli inquilini di Villa Paradiso vorranno restare là dovranno, secondo quanto prevede la procedura, pagare un affitto che sarà fissato dal tribunale ad equo canone. «Per la casa che lui ha acquistato gli ho dato io i soldi – avrebbe detto ai pm Maniero – mi pare di avergli dato 140 milioni, più o meno. Ed era diroccata. Era proprio un rudere, era una casa del 1800 e rotti e lui ha speso più di un miliardo dei miei soldi per ristrutturarla, l’ha fatta nuova, come se l’avesse fatta nuova».