Venezia, si tuffa nel Canal Grande e muore affogato

Ieri pomeriggio, intorno alle 16 davanti alla stazione di Santa Lucia a Venezia, un 21enne del Gambia residente a Pozzallo (Ragusa) e con permesso di soggiorno per motivi umanitari, si è tuffato nel Canal Grande rifiutando i soccorsi del personale Actv e morendo affogato davanti allo sguardo atterrito di centinaia di persone. Come scrive Carlo Mion sulla Nuova Venezia a pagina 9, il fatto è accaduto al terminal della linea 2. Appena il giovane è entrato in acqua i marinai a bordo del vaporetto gli hanno lanciato 3 salvagenti a ripetizione ma non si è capito se il 21enne africano volesse afferrarli o meno.

Il ragazzo è così rapidamente affondato annaspando sotto il traghetto. Il traffico pedonale e acque è stato subito bloccato per far lavorare i soccorritori del Suem i cui sub non sono riusciti a rinvenire il corpo in un primo momento. Corpo che è poi riemerso quranta minuti dopo nello stazio delle gondole davanti a San Simeon Piccolo. Ora la polizia sta cercando di capire la dinamica e il motivo del gesto interrogando i presenti e visionando i filmati delle telecamere di sorveglianza.

(ph: hotelarcadia.net)

Tags: ,