Scontri a Parma, 17 daspo per ultras padovani

17 Daspo e cinque anni e obbligo di firma per 4 tifosi del Padova coinvolti nella rissa scoppiata al bar Primavera con una quarantina di rivali del Parma. Come scrive Enrico Ferro sul Mattino a pagina 2, è questo il bilancio degli scontri fra ultras avvenuti fuori dallo stadio “Tardini” di Parma il 19 novembre scorso. I giocatori coinvolti fanno parte del gruppo “Educazione Padovana”. Fra di loro anche Marco Bergamin (1 anno di daspo), figlio del presidente del Padova Bepi, e membro del cda della società fino al 30 novembre. Secondo una prima versione dei fatti i padovani sarebbero stati aggrediti dai parmensi e si sarebbero dovuti difendere anche con la violenza.

I 4 padovani colpiti dal daspo più duro (5 anni) sono vecchie conoscenze della curva: si tratta di Gianluca Locicero, Andrea Brocca, Nicola Di Leo e Massimiliano Galtarossa. I Daspo sono così suddivisi: 3 della durata di un anno, 10 della durata di due anni e 4 di cinque anni. Per quel che riguarda, invece, la tifoseria emiliana, i Daspo sono invece 11.

(ph: Gazzetta di Parma)

Tags: ,