Chioggia, concessioni irregolari: nuova bufera su sindaco M5S

Nuova tegola per il sindaco grillino di Chioggia Alessandro Ferro. Come scrive Elisabetta Anzoletti sul Mattino a pagina 12, al centro della vicenda ci sono le sentenze emanate da Tar e Consiglio di Stato nei confronti di “Ultima spiaggia” società di cui il sindaco è socio. Entrambe avevano infatti decretato il sub ingresso irregolare della società nella concessione di Isola Verde prima gestita dalla parrocchia di Ca’ Lino, ai danni della ricorrente Chiara srl. La questione aveva sollevato un ginepraio di polemiche con l’opposizione che ha accusato il sindaco di conflitto di interessi: è lui infatti che in qualità di primo cittadino deve applicare le sentenze.

Ora però spunta un secondo ricorso ancora pendente al Tar contro Sara Crivellari, moglie di Ferro e titolare di una concessione (che confina con Chiara srl dalla parte opposta rispetto a Ultima spiaggia) in cui è subentrata nel 2014, anche in questo caso senza un bando pubblico. Il 27 luglio scorso “Ultima Spiaggia” subentra a Sara Crivellari che ha rinunciato così alla concessione demaniale di 4.010 metri quadri in favore della società del marito. I ricorrenti ritengono irregolare il sub ingresso della Crivellari su una concessione il cui precedente titolare non aveva più interesse. In base alla normativa vigente, dato che l’area non veniva utilizzata da tempo, il sindaco avrebbe dovuto decretarne la decadenza e procedere all’apertura di un nuovo bando.

Tags: ,