Casa riposo Monselice, un altro anziano suicida dalla finestra

Non c’è pace al Centro servizi per anziani di Monselice. Due giorni dopo il suicidio dal secondo piano della casa di riposo di un 95enne di Galzignano, ieri pomeriggio un altro degente, un uomo di 71 anni di Conselvano non autosufficiente e con disturbi psichici, si è gettato da una delle stesse finestre dell’istituto che danno su via Garibaldi. Come scrive Nicola Cesaro sul Mattino a pagina 33, i tentativi di soocorso si son rivelati presto inutili e l’anziano è spirato nel giro di un’ora. Secondo gli operatori della casa di riposo le due vittime vivevano in due camere vicine. Il 71enne avrebbe usato una sedia per riuscire a superare la barriera anticaduta che sormonta il davanzale delle finestre più alte.

«Siamo fortemente scossi di fronte a questa doppia tragedia – commenta il presidente del Centro servizi per anziani, Carlo Vitale – verranno adottate soluzioni piuttosto forti, come rimuovere le maniglie da ogni infisso (…) ma una casa di riposo non può diventare una prigione». Intanto è stata attivata una squadra di psicologi per parlare con gli ospiti più “fragili” e scoraggiare il rischio emulazione.

Tags: ,