Val d’Alpone nell’Unesco, nasce associazione per candidatura

Il 2 febbraio nascerà l’associazione “Faune, flore e rocce del Cenozoico nella Val d’Alpone” (sede legale a Vestenanova) che si occuperà di sponsorizzare la candidatura della Val d’Alpone a “Paesaggio del Cenozoico” Unesco. Come scrive Paola Dalli Cani sull’Arena a pagina 27, al progetto aderiscono i Comuni di Roncà, San Giovanni Ilarione, Montecchia di Crosara, Monteforte d’Alpone, Altissimo, Crespadoro, Soave e Gambellara. Il Cenozoico, anche detto Terziario, è l’era geologica che va dai 65 agli 1,8 milioni di anni fa e in cui si svilupparono i mammiferi.

Il patrimonio geopaleontologico della Val d’Alpone costituisce una «testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’ evoluzione della Terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative», spiega Giamberto Bochese il coordinatore dell’iniziativa di candidatura Unesco. Grazie al patrocinio del Comune di Verona e al contributo di università, consorzi e asociazioni culturali locali, «il progetto fa concreti passi avanti – prosegue – attorno all’idea c’è grande entusiasmo e condivisione (…) Una volta costituita l’associazione ed organizzata la sua struttura, inizieremo concretamente a lavorare sul territorio, partendo dal censimento dei siti per i quali chiedere tutela e valorizzazione».

Tags: ,

Leggi anche questo