Lega e Forza Italia, Salvini: «alle comunali divisi»

Carroccio e Forza Italia si presenteranno divisi alle prossime amministrative in Veneto: l’ha deciso nella giornata di ieri il consiglio federale della Lega Nord, rispondendo così alla richiesta della segreteria “nazionale” veneta. Lo scrive Angela Pederiva a pagina 2 del Corriere del Veneto di oggi. «Abbiamo accolto la richiesta del Veneto di correre senza il sostegno del simbolo di Forza Italia e quindi questo avverrà a Verona, Padova e Belluno – ha dichiarato il segretario nazionale Matteo Salvini – da forza autonomista e federalista, lasciamo ampia libertà di scelta e di manovra ai territori».

Dunque il divorzio da Forza Italia non sarebbe un’imposizione ai territori, ma se gli azzurri volessero entrare nelle civiche a supporto dei candidati leghisti dovrebbero rispettare una condizione: «a Padova, Verona e Belluno ci sono candidati sindaci già presentati o in via di presentazione che correranno, immagino, con eletti ed elettori di Forza Italia che sosterranno formazioni civiche che non hanno collaborato alle passate gestioni – ha sottolineato Salvini – questo è quello che ho capito poi chiedete ai veneti di raccontarvi com’è la situazione lì. Invece in Lombardia, Piemonte e Liguria ognuno è libero di procedere come meglio crede».