Portogruaro, paura per “onda cinese” nel tessile

Si diffonde nel mondo della moda di Portogruaro il timore per un’invasione di prodotti “made in China”. Come scrive Rosario Padovano su La Nuova Venezia a pagina 36, molti impresari tessili cinesi si stanno infatti trasferendo nelle zone di Rovigo da Prato incoraggiati da appoggi consistenti e da un clima più sereno rispetto alla città toscana. Così facendo però alzano la competizione nella vendita al dettaglio nel settore. «Purtroppo – osserva Giannino Gabriel, presidente metropolitano di Federmoda Confcommercio –  i controlli sono ancora troppo deboli, seppur l’azione incalzante di Federmoda favorisce la denuncia di situazioni equivoche, che creano sperequazione e disagio. Sul fronte della legalità è stata implementata la collaborazione sperimentale con alcuni istituti scolastici. Ai più creativi daremo delle borse di studio».

Tags: ,