Mafia, Riina junior cresimato a Padova

Giuseppe Salvatore Riina, 39 anni, figlio del boss mafioso Totò residente a Padova e in libertà vigilata dopo aver scontato quasi nove anni di carcere per associazione mafiosa, si è cresimato lo scorso dicembre nella città del Santo per poter fare il padrino ad un battesimo a Corleone in Sicilia. Come scrive Alessandro Macciò sul Corriere del Veneto a pagina 3, il battesimo in questione è quello della sua nipotina, celebrato mentre Riina jr. si trovava a Corleone per le vacanze di Natale grazie a un permesso del Tribunale di Sorveglianza.

Alle parole scandalizzate di monsignor Michele Pennisi, vescovo antimafia di Monreale (scelta «censurabile e quantomeno inopportuna»), ha risposto la Diocesi di Padova: Riina ha ottenuto il sacramento «dopo un lungo percorso di preparazione adeguatamente accompagnato e condotto in forma riservata, che si è concluso con il rilascio del certificato di cresima, come è prassi». No comment invece da don Daniele Marangon, parroco della chiesa del Sacro Cuore dove ha svolto il rito.

Tags: ,