Diesel, codici sui jeans contro i falsari

Diesel dichiara guerra ai falsari introducendo misure tecnologiche anti-taroccamento. Come scrive Andrea Alba nell’edizione di Vicenza del Corriere del Veneto a pagina 17, l’azienda inserirà nella cintura di tutti i suoi jeans un Qr code per identificare tramite smartphone l’autenticità del prodotto. «L’anno scorso sono stati scoperti e bloccati 250mila nostri capi contraffatti nel mondo (…) La maggior parte erano jeans – spiega il Ceo di Diesel, Alessandro Bogliolo – con questa innovazione gli stessi clienti diventeranno i nostri “investigatori”». Il quadrato col codice sarà sovraimpresso nel marchio pressofuso sopra la testa dell’indiano Cherokee, il famoso simbolo del colosso di Breganze.

«E’ il sistema più facile per il consumatore. Basta il cellulare, è anche possibile scaricare l’applicazione realizzata ad hoc da Certilogo – continua il manager – per noi a oggi è impossibile stimare quanti danni Diesel subisca a causa delle contraffazioni». Se l’acquisto è già stato fatto e il prodotto era falso, «con questo sistema partiranno accertamenti legali – conclude il Ceo – un ottimo deterrente per i negozianti disonesti sarà anche il rischio di incorrere nelle ire dei clienti che si scoprono ingannati».

(ph: r27.it)

Tags: ,