Profughi a Recoaro, PrimaNoi: «pronti a mobilitazione»

L’ex hotel Bersagliere a Recoaro Terme sarebbe stato individuato dalla Prefettura di Vicenza come “centro di accoglienza straordinaria”, quindi sotto giurisdizione governativa. A diffondere questa indiscrezione sono i rappresentanti del comitato PrimaNoi, che in una nota fanno presente che, se la notizia sarà confermata, si è «dinnanzi ad una grave accelerazione imposta al territorio dall’autorità prefettizia allo scopo di rendere celermente abitabile l’edificio». In attesa di conferme ufficiali, il comitato sottolinea l’urgenza di valutare nuove forme di opposizione contro «l’ennesima prepotenza di uno Stato che si dimostra ancora una volta lontano dai bisogni dei cittadini ma pronto a calpestare gli interessi delle comunità locali per tutelare migliaia di sedicenti profughi».

«Non è più il tempo delle chiacchiere e dei puerili distinguo, bisogna agire immediatamente per promuovere una mobilitazione pacifica nell’azione ma determinata nei toni – precisano – che unisca in uno spirito di solidarietà, tutti quei cittadini delle varie comunità del vicentino già interessate dalle medesime problematiche». Per il comitato, da quasi due anni impegnato contro la gestione dei richiedenti asilo, è giunto il momento di «alzare la testa senza paura, se non altro per complicare il lavoro dei funzionari governativi impegnati a riempire i nostri paesi di soggetti che molto presto creeranno seri problemi alle nostre comunità».

Tags: ,