Borgo Berga, scarti edilizi negli scarichi del tribunale

«I residui che otturavano gli scarichi sono scarti di materiale edilizio e dunque chiameremo a rispondere l’azienda costruttrice». Così, in un articolo di Benedetta Centin e Gian Maria Collicelli a pagina 11 dell’edizione di Vicenza del Corriere del Veneto, l’assessore vicentino alla Cura urbana, Cristina Balbi, commenta l’esito dei controlli al nuovo tribunale berico a Borgo Berga. Secondo il Comune di Vicenza, le infiltrazioni d’acqua che hanno dato problemi all’edificio negli ultimi tempi, sarebbero dovute proprio agli scarichi intasati da materiale edile lasciato dalla ditta Codelfa.

Per la pulizia e una videoispezione delle condotte, Palazzo Trissino è intervenuto lo scorso settembre con 15.430 euro. «Secondo le analisi – osserva Balbi – il materiale ritrovato è di tipo edilizio, scarti di lavorazione, dunque non imputabili a sporcizia o alla manutenzione» come sostenuto invece dalla ditta. «Formalizzeremo una precisa richiesta all’azienda – dichiara Balbi – per il risarcimento delle somme spese e il pagamento anche degli ulteriori interventi che si renderanno necessari. E se non accetteranno siamo pronti all’azione legale».