Padova Tre, 5 indagati per truffa e fatture false

Sono cinque le persone indagate dalla procura della Repubblica di Rovigo per la gestione fallimentare della società Padova Tre srl, la partecipata pubblica che gestisce la raccolta dei rifiuti nella Bassa padovana. Come scrive Roberta Polese sul Corriere del Veneto a pagina 7, fra i nomi degli indagati, tutti secretati, è trapelato quello di Simone Borile, ex presidente del Consorzio Padova Sud e direttore generale della società. I reati ipotizzati dagli inquirenti sono false fatturazioni e truffa.

Al centro dell’inchiesta il buco da 30 milioni di euro che la società ha creato in 6 anni di gestione e spese fuori controllo e bollette irregolari. «I bilanci erano sotto gli occhi di tutti i sindaci del Consorzio. Io posso anche ammettere di aver fatto degli errori ma non sono certo un malavitoso», si difende Borile.

Tags: ,