Roncà (Vr), sindaco: «troppi furti, mandate l’esercito»

Il sindaco di Roncà, Roberto Turri, ha scritto ieri al Prefetto di Verona, Salvatore Mulas, per chiedere «l’intervento dell’esercito sul territorio comunale contro il crescente aumento di furti». Come scrive Paola Dalli Cani su l’Arena a pagina 26, per contrastare il fenomeno, il sindaco aveva già incaricato una volante di una società privata di sorveglianza di pattugliare le strade e aveva attivato un numero verde per le segnalazioni dei cittadini.

Nonostante queste misure, lo stesso Turri sottolinea «una drammatica recrudescenza del fenomeno dei furti a danno di civili abitazioni e attività commerciali nel territorio comunale, come per altro nelle altre località limitrofe. Questi eventi oltre a danneggiare economicamente i cittadini, ne minacciano e ne mettono a grave rischio l’incolumità». E se per le forze dell’ordine il numero di furti rientra nella media, per il sindaco invece «non è pensabile aver sotto controllo il 100% del territorio (…) l’esercito potrebbe essere un valido sostegno ai territori, utilizzando i militari per vigilare sulla nostra sicurezza».

(ph: valdalponecomunica.it)

 

Tags: ,