BpVi, a marzo via i primi 220 dipendenti

A marzo se ne andranno da Banca Popolare di Vicenza i primi 220 dipendenti in esubero. Come scrive l’edizione di Vicenza del Corriere del Veneto a pagina 11, si tratta dei primi 220 dei 230 interessati dall’accordo sindacale di Natale, approvato anche dai sindacati, che aveva fissato le regole per il prepensionamento di chi avesse maturato i requisiti. Con la fusione tra l’istituto berico e Veneto Banca, sono previsti in tutto solo a Vicenza 1300 esuberi totali. Di questi tra i 500 e i 600 saranno possibili prepensionamenti nell’arco di cinque anni. Per i rimanenti si dovrà invece decidere nelle trattative.

Tags: ,