Da “l’omaggio alla patata” a “melo sushi”, è polemica a Valdagno

E’ polemica a Valdagno in provincia di Vicenza sul menù proposta dal Caffè Garibaldi per San Valentino. Lo storico locale che si affaccia sulla piazza del municipio ha infatti pubblicato venerdì sulla sua pagina Facebook un locandina di portate trasgressive e dai nomi ammiccanti: si parte dagli antipasti con il piccante “Melo Sushi” e la “trasgressione d’angus” per poi passare al primo a base di “Riso gelosino e un po’ maialino”, si continua con i secondi con “il trenino di mare con il finocchio in coda” e l'”abbraccio di pollo e bacon e omaggio alla patata“, per chiudere infine con il dolce “coccole di cioccolato” con l’invito ad “usare le dita”. La simpatica trovata ha suscitato però le (ormai onnipresenti) critiche sui social, con un tam tam di commenti negativi sulla pagina Facebook del bar.

Le lamentele sono state così insistenti da arrivare anche al Comune di Valdagno, proprietario del locale, che si è sentito in dovere di prendere ufficialmente le distanze dalla scelta del menù giudicandola di «cattivo gusto e offensiva» in un post sulla sua pagina social: «l’apparente creatività adottata per scrivere il menu in oggetto denota solamente una grande mancanza di buon senso e di rispetto verso chi potrebbe sentirsi offeso dalle parole utilizzate». Il proprietario del Bar intanto si dice sorpreso dalle polemiche: «voleva essere un modo ironico per descrivere i piatti. Il melo sushi? Non è altro che salmone crudo, riso e qualche chicco di melograno. Incredibile la reazione del Comune, anche perché nessuno è venuto qua a dirci niente. È una polemica che esiste solo online».

Tags: ,