Verona, Pd vuole candidare ex calciatore Tommasi

Il Pd veronese ha chiesto all’ex calciatore, Damiano Tommasi, di candidarsi alle prossime elezioni comunali. Come scrive Alessio Corazza sul Corriere del Veneto nell’edizione di Verona a pagina 5, Tommasi, 43 anni, è stato centrocampista per l’Hellas, la Roma e la Nazionale e ora è presidente dell’Aic (Associazione italiana calciatori). Valutando la proposta dei dem veronesi, il calciatore avrebbe preso tempo. L’Aic infatti sarà alle prese con il rinnovo dei vertici del mondo del pallone: il prossimo 6 marzo si terranno infatti le nuove elezioni per i vertici della Figc.

Altre personalità contattate dal Pd veronese sono l’imprenditrice del vino Marilisa Allegrini, l’avvocato Lamberto Lambertini, il direttore della Scuola Allievi della Polizia di Peschiera Gianpaolo Trevisi, il patron di Calzedonia Sandro Veronesi. Tutti questi nomi, a differenza di Tommasi, hanno però già declinato l’offerta di candidatura. Lunico che si è autocandidato finora è il consigliere comunale Damiano Fermo, mentre il deputato dem Vincenzo D’Arienzo (corrente dei «Giovani Turchi»), sta spingendo per la candidatura del giornalista Gustavo Franchetto, già consigliere regionale di Ulivo e Italia dei Valori. La segretaria cittadina del Pd, Orietta Salemi, è invece la candidatura avanzata dall’area renziana. Le primarie di coalizione del centrosinistra saranno il 19 marzo. La sinistra rappresentata da Rifondazione comunista, Sel e Possibile vorrebbe opporre al Pd la candidatura a sindaco di Michele Bertucco, l’ex capogruppo dem a Palazzo Barbieri, oggi consigliere di Piazza Pulita. Bertucco però appare restio a correre contro il suo ex partito abbandonato da poco e potrebbe presentare Piazza Pulita in coalizione proprio con il Pd.

 

 

 

(ph: news.superscommesse.it)