Anfiteatro Berico, chiuse indagini: Rosenfranz verso il processo

Si sono concluse le indagini preliminari sul sito posto sotto sequestro del cosiddetto Anfiteatro Marittimo Berico Porto degli Angeli costruito ad Arcugnano (Vicenza) da Franco Malosso “von Rosenfranz” (in foto). Come scrive Matteo Bernardini su Giornale di Vicenza a pagina 26, il curatore del sedicente sito archeologico è accusato dalla procura di contraffazione di opere d’arte, abuso edilizio e lavori eseguiti senza autorizzazione. Ora l’indagato sta valutando assieme ai suoi legali se essere sentito dal sostituto procuratore oppure se consegnare ulteriore documentazione a difesa della sua posizione.

L’area, che si estende circa 5 mila metri quadrati, è di proprietà della Lendomar Holdings Investment Ltd, società che ha sede nelle Isole Vergini. I sigilli al sito erano scattati lo scorso novembre ad opera dei carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia, in collaborazione con i colleghi della stazione di Brendola e la polizia locale, con il supporto della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per il Veneto occidentale. Gli inquirenti sospettano inoltre che per i lavori nell’area sia stato sbancato un pezzo di collina e che siano state chiamate da malosso delle aziende pagate poi “in nero”. L’indagato ha sempre respinto le contestazioni della procura.

Tags: ,