«Cassamarca, via subito De Poli e cda»

«E’ ora che ci sia uno stop immediato agli incarichi e ai compensi del presidente De Poli (in foto) e di tutti i consiglieri di Fondazione: devono dare utili, per legge. Non li danno, allora non c’è motivo perché ricevano un euro». Così su La Tribuna a pagina 3, Alfio Bolzonello, esponente del volontariato cittadino e già consigliere comunale di minoranza per la lista civica “Città Mia” dal 2008 al 2013, interviene sulla querelle sugli stipendi d’oro dei vertici di Fondazione Cassamarca.

«Sarebbe auspicabile che tutti, dal presidente in giù, restituissero quelli presi negli anni in cui non hanno fatto, semplicemente, il loro dovere. E che il ministero competente commissari subito Fondazione, inviando un professionista esterno – attacca Bolzonello – Penso che il futuro di Fondazione (…) debba passare per un comitato di saggi realmente espressione del territorio che a titolo gratuito procedano a una verifica complessiva dello stato di Fondazione». L’organo conclude, è da intendersi come «un comitato di salute pubblica» che «dovrebbe avere componenti con meno di 40 anni di età».