Borgo Berga, dal tribunale piovono calcinacci

Se nei giorni fa la struttura che ospita il Tribunale di Vicenza aveva fatto parlare di sè per le infiltrazioni d’acqua, oggi a cadere dai tetti del nuovo palazzo di giusitizia è materiale allo stato solido e non più liquido: secondo quanto scrivono Laura Pilastro e Matteo Bernardini sul Giornale di Vicenza di oggi, si tratta di calcinacci che dai soffitti esterni cadono sul parcheggio per giudici e magistrati e sulle rastrelliere per le bici all’ingresso del cortile.

Costringendo i dirigenti responsabili della sicurezza del tribunale a ordinare alle guardie private di transennare la zona interessata dalla caduta del materiale edile, con tanto di cartello «caduta materiali dall’alto». Nel frattempo sono arrivati i risultati dell’analisi effettuata sui residui trovati negli scarichi pluviali durante le videoispezioni effettuate dal Comune nel settembre scorso. Si tratterebbe, anche qui, di materiale edile: calcestruzzo e cemento, dunque scarti di lavorazione.

Tags: