BpVi, accordo con Rete Imprese Prato: 100 milioni per pmi

Il Presidente di Rete Imprese Prato, Mauro Lassi e il Vicedirettore Generale Vicario della Banca Popolare di Vicenza, Gabriele Piccini, hanno siglato oggi l’accordo quadro che per il 2017 amplierà l’offerta creditizia a tutte le aziende del distretto di Prato attraverso una serie di misure straordinarie per le quali la BpVi ha deciso di mettere a disposizione un plafond di 100 milioni di euro. A disposizione degli associati, anche una serie di agevolazioni riguardanti il servizio POS, il pagamento delle utenze, l’emissione di bonifici e altri vantaggi per le operazioni bancarie da e verso l’estero. L’accordo prevede, inoltre, condizioni particolari per la gestione in conto corrente della liquidità aziendale, nonché condizioni di favore sull’apertura di conti correnti con numerosi servizi ad essi collegati, dedicate a titolari e soci delle imprese e ai lori dipendenti.

Per il presidente di Rete Imprese Prato, «la scelta della Banca Popolare di Vicenza di mettere a disposizione delle pmi prodotti e servizi dedicati» rappresenta «un’evoluzione tangibile sulla strada del miglioramento dell’accesso al credito, di cui c’è urgente necessità». Lassi si dice fiducioso sull’impatto positivo delle misure previste dall’accordo, che «andranno a sostenere necessità finanziarie di breve e medio periodo per la gestione e gli investimenti, e potranno essere perfezionate con l’intervento degli strumenti di garanzia forniti dai confidi di categoria». Per il Vicedirettore Generale Vicario della Popolare, Piccini, l’accordo di oggi «rappresenta una tappa importante nel percorso di ripartenza della nostra Banca. Prato è un territorio strategico per BPVi e continueremo a essere presenti e a dare delle risposte concrete a sostegno del tessuto economico e del sistema imprenditoriale di queste zone. Continueremo a fare banca in modo responsabile e trasparente per recuperare la fiducia dei nostri clienti e azionisti e guardare serenamente al futuro».

Tags: