Mestre, fondo inglese punta al controllo dell’ospedale

Il fondo inglese Equitix 3 punta ad acquistare le quote dell’ospedale di Mestre in mano a Mantovani (23%) e al Gruppo Astaldi (37%)Come scrive Francesco Furlan su La Nuova Venezia a pagina 21, se l’operazione andasse in porto, gli inglesi potrebbero mettere le mani sul 60% di Veneta Sanitaria (capitale di 20,5 milioni di euro) la società che gestisce in concessione i servizi dell’ospedale dell’Angelo, dopo averlo costruito in regime di project financing. Un altro importante pacchetto di quote di Veneta Sanitaria lo detiene Gemmo, società di costruzioni con base a Vicenza che controlla il 17,5%.

La società controllata dal fondo inglese, Equitix Italia 3, è da tempo impegnata in operazioni di acquisto di quote nelle società concessionarie degli ospedali costruiti in project: tra le operazioni precedenti si annoverano il Sant’Anna di Como nel 2015, Garbagnate (Milano), Castelfranco e Montebelluna nel 2016, e in fine l’ospedale vicentino di Santorso, dove la Equitix è sub-entrata alla Mantovani nella società Summano Sanità. equitix è anche presente nel ramo delle autostrade, del social housing, e delle scuole.

Tags: ,