Trump, nuovo consigliere sicurezza è l’ex “vicentino” Petraeus

Dopo le dimissioni di ieri di Michael Flynn da consigliere per la sicurezza nazionale del presidente americano Donald Trump, al suo posto subentrerà quasi certamente per via del suo curriculum militare, David Petraeus, generale a 4 stelle che iniziò la sua carriera alla caserma Ederle di Vicenza. Come scrive Marino Smiderle sul Giornale di Vicenza a pagina 21, Petraeus è ricordato per il suo ruolo decisivo nella guerra in Iraq, quando con un aumento di forze sul campo (il “surge ordinato da Bush) nel 2007 riuscì a strappare molte tribù locali dalle grinfie di Al Qaeda riportando gli Usa nel controllo del conflitto. «Vicenza è il posto più bello a cui sono mai stato assegnato – raccontò in un’intervista – se potessi darei via due stelle di generale per tornarci».

Molti analisti però dubitano che Petraeus sia la persona giusta per il ruolo: il generale era infatti stato cacciato da Obama da direttore della Cia perché scoperto a scambiarsi email compromettenti con la sua amante e biografa Paula Broadwell. Rispetto a Flynn, dimessosi per le sue posizioni considerate troppo filorusse, Petraeus è considerato un falco nei confronti di Mosca: «il cuore è la volontà politica delle grandi potenze democratiche che cercano di difendere le istituzioni euroatlantiche come la Nato e l’Ue – ha detto recentemente il generale -. Ecco perché la Russia sta cercando di seminare dubbi sulla legittimità di queste istituzioni e del nostro stile di vita democratico».

Tags: ,