Vogue celebra la bellezza transgender con Sampaio

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Vogue Paris nel prossimo numero in edicola il 23 febbraio, dedicherà la copertina ad un’icona della bellezza transgender: Valentina Sampaio. La bellissima brasiliana 19enne fa la modella, è considerata la nuova Gisele Bundchen, ed è già stata in copertina di Elle Brazil nel novembre del 2016. Sul profilo Instagram di Vogue Paris si legge: «questo mese siamo orgogliosi di celebrare la bellezza transgender e quanto le modelle come Valentina stiano cambiando il mondo della moda distruggendo i pregiudizi».

Tags:

Leggi anche questo

  • pachiara

    Penso tu capisca, direttore Mannino, che pubblicare una simile notizia significa prendere a ceffoni i cattolici, che sono anche tuoi lettori. Significa bellamente fregarsene dei loro principi e dei loro valori. Significa (vedi i geniacci di Vogue Paris di cui sopra, loro sì che se ne intendono!) stare dalla parte di chi considera la Dottrina Cattolica un contenitore di pregiudizi, visto e considerato che afferma dei precetti che – piaccia o non piaccia – in molti ancora vogliono rispettare perchè credono nelle parole, opere e promesse di un certo Gesù Cristo da Nazareth, fondatore della Chiesa Universale, tuttora viva, sebbene malconcia per via di tipetti alla contin e troppi altri.
    Lo dico senza acrimonia ma con la fondata consapevolezza che piano piano, giorno dopo giorno, con la scusa che i cattolici sarebbero pieni di pregiudizi diventi lecito, anzi doveroso, anzi necessario silenziarli. Peccato che abbiano fatto la storia, tutta intera del Veneto e non solo, senza essere “imparati “dalle varie lobbies sodomitiche. In buona sostanza i conclamati diritti dei sodomiti vanno gradualmente a ridurre quelli religiosi cattolici. Niente male come prospettiva funerea. Grazie.