Confindustria, Padova e Treviso fredde su Zoppas

L’elezione di Matteo Zoppas (in foto) a nuovo presidente di Confindustria Veneto, non raccoglie reazioni entusiaste di Padova e Treviso, che si sono astenute al momento del voto. Come scrive sul Mattino a pagina 16, Zoppas ha vinto con i soli sì di Vicenza, Verona e Venezia. «Ci sono state due astensioni, meglio di quanto mi aspettassi – ammette il neopresidente – non sono voti provocatori, ma c’è chi vuole vedere come vanno avanti le cose. Il mio primo obiettivo è ricompattare la squadra. La parola d’ordine è coesione. C’è stato un dialogo importante sulle problematiche emerse che riguardano questioni interne su cui voglio mantenere il riserbo».

No comment del presidente di Confindustria Padova, Massimo Finco che assieme a Maria Cristina Piovesana di Treviso, esprime perplessità su una nomina a loro dire già decisa la scorsa primavera quando Venezia, Vicenza e Verona voltarono le spalle al resto del Veneto e scelsero di appoggiare Vincenzo Boccia nell’elezione nazionale al vertice degli industriali. Piovesana critica inoltre il doppio incarico di Zoppas che è anche presidente a Venezia: «è evidente che se sei presidente di una territoriale non sei poi così terzo nel ruolo regionale». «Il doppio mandato è consentito dallo statuto», risponde Zoppas