Sindaco Dese (Pd): «caro Trump, salva la Riello»

Il sindaco di Piombino Dese, Pierluigi Cagnin, ha inviato ieri una mail al presidente americano Donald Trump per chiedergli di far pressioni sulla  la multinazionale statunitense Utc (United Technologies Corporation del Connecticut, ndr) e impedirgli di chiudere lo stabilimento locale della Riello. «Dear Mr President – è l’incipit della lettera pubblicata a stralci dal Mattino a pagina 20 – l’America per la nostra gente rappresenta ancora la potenza amica».

Ma, attacca il sindaco, «a distanza di pochi mesi dall’acquisto la Utc ha deciso di chiudere lo storico stabilimento di Piombino Dese, Comune che amministro, licenziando ben 48 dipendenti su 72. Scelta questa non necessitata da cali di produzione ma da logiche sanguisughe di mero profitto (…) Se il nuovo corso della politica economica americana è quello da te proclamato i signori della Utc stanno agendo in senso palesemente contrario: se bisogna favorire gli americani in America ne deriva, per logica conseguenza, che bisogna favorire gli italiani in Italia. O sbaglio? – conclude Cagnin – tira le orecchie ai tuoi potenti connazionali che perseguono una politica indegna degli Usa».

Tags: ,