Leggere libri allunga la vita, lo dice la scienza

Ora è ufficiale: leggere allunga la vita. A sostenerlo è uno rigoroso studio scientifico intrapreso dalla Scuola di Pubblica Salute dell’Università di Yale, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista “ScienceDirect”. I risultati sono incontrovertibili: chi è abituato a leggere possiede «significativi vantaggi di sopravvivenza» rispetto a chi apre un libro solo sporadicamente. Secondo il team di ricerca, chi legge vive due anni in più degli altri, ma solo se lo fa almeno per 3 ore e mezza alla settimana.

La Scuola di Pubblica Salute ha anche stilato un profilo del “book-lover”: è donna, ha un livello di istruzione universitario ed è benestante. Insomma, per vivere più a lungo basta mezzora di lettura al giorno e la sedentarietà legata alla lettura non danneggerebbe affatto la qualità della vita: «chi ha dichiarato di leggere almeno 30 minuti a giornata ha un significativo vantaggio in termini di mortalità rispetto a chi non legge mai» ha dichiarato Becca R. Levy, leader del team di ricercatori di Yale.

Tags: