Verona, cane salva padrone investito da auto pirata

Una vicenda che poteva finire davvero male se non fosse stato per Sansone, il suo labrador americano. Yari, come racconta L’Arena, stava rientrado a casa ad Oppeano quando un’auto pirata l’ha investito ed è scappata lasciandolo a terra svenuto. Il gigante buono di 50 chili, accortosi del padrone incosciente, prima gli ha leccato la faccia fino a quando non si è svegliato e poi l’ha aiutato a rientrare in casa offrendogli appoggio. Il padrone di Sansone, grazie al suo angelo custode, se la caverà con la clavicola e la caviglia fratturate e ferite alla testa.

 

Tags: ,