Banche popolari, Zingales: «inspiegabili certe linee di credito»

«Gli investitori devono imparare una lezione: diversificare. Gli investimenti diretti del risparmiatore nella propria banca erano investimenti pericolosi e secondo me è necessario che il risparmiatore utilizzi oggi degli intermediati cioè dei fondi comuni che permettano di diversificare il rischio e di fare anche utilizzo di intermediati che dovrebbero controllare».

Così l’economista Luigi Zingales intervenendo a Padova ad un convegno organizzato all’Università dallo studio Cortellazzo & Soatto. Poi parlando della crisi delle popolari venete il professore ha aggiunto che si tratta di crisi che «hanno origini antiche e soprattutto inspiegabili perche’ guardando ai valori di bilancio non si capisce come certi crediti siano stati fatti. Per questo una commissione di inchiesta e’ necessaria».