Vicenza, procura chiede sequestro tribunale

La procura ha chiesto il sequestro del tribunale di Vicenza. Secondo gli inquirenti, infatti, si tratterebbe di un abuso edilizio. Lo scrive a pagina 14 del Giornale di Vicenza di oggi Diego Negri, riportando anche che il giudice non ha concesso il squestro: la procura, quindi, ha fatto ricorso al Riesame. Si tratta di una clamorosa svolta dell’inchiesta del procuratore Antonino Cappelleri, che riguarda Borgo Berga ed il Piruea ex Cotorossi: un lotto, questo, per il quale il magistrato ha già ottenuto i sigilli. Che vorrebbe ora estendere a tutta l’area di Borgo Berga, palazzo di giustizia compreso.

Secondo gli inquirenti, infatti, tutto il Piruea costituirebbe una «lottizzazione effettuata in forza di un titolo illegittimo» (e dunque abusiva). La situazione di abusivismo era già stata denunciata da alcune associazioni, mentre la richiesta di sequestro è stata depositata nelle scorse settimane, dopo la conclusione delle indagini della Forstale grazie alle quali risultano ora iscritte sul registro degli indagati 18 persone. Tra questa, il direttore generale del Comune, Antonio Bortoli, accusato di abuso d’ufficio relativamente alla variante del Piruea del 2009.