La showgirl Satta è l’Aquila 2017: «che paura, ma lo rifarei»

«Wow, non ci sono parole. Quando arrivi lassù la paura c’è, ma mi avevano detto che pur di farmi scendere i cecchini della sicurezza erano pronti a far fuoco. Non ho avuto scelta. È stato unico, sono felice. Lo rifarei ancora». Così commenta entusiasta sul La Nuova Venezia a pagina 7 la showgirl Melissa Satta che ieri alle 12 dal campanile di Piazza San Marco ha eseguito il tradizionale Volo dell’Aquila sopra una folla di 50mila persone sulle note le note di “Can’t help falling in love” di Elvis Presley nella versione cantata da Andrea Bocelli. «Non è da tutti i giorni buttarsi giù dal campanile di San Marco. È un’esperienza che mi mancava: una cosa simile l’avevo fatta a Rio lanciandomi da una montagna, ma questo, a Venezia, con tutta questa gente, il peso e la responsabilità di quello che stavo facendo è stato irripetibile. Quando sono arrivata ho capito l’importanza dell’esibizione e me la sono sentita addosso per tutta la durata del volo». Lo scintillante costume blu della Satta, che una volta atterrata ha fatto un bagno di folla circondata dai fans, è stato pensato da Nicola Formichetti per Diesel e realizzato dall’Atelier Pietro Longhi di Francesco Briggi.

(ph: contattonews.it)

Tags: ,