Padova, falchi contro gabbiani in discarica

AcegasApsAmga dichiara guerra a gabbiani e piccioni. Come scrive Elvira Scigliano su La Nuova Venezia a pagina 15, per allontanare questi volatili dal deposito della differenziata di corso Stati Uniti a Padova, sono stati chiamati dei falconieri. Grazie ai rapaci di Alberto Cont e Samuel Bozzat della ditta veronese Falconarius, il problema degli uccelli che si cibavano della spazzatura spargendola per qualche chilometro intorno al deposito, è infine stato risolto. Ma nessun animale viene ucciso: i falchi sono stati addestrati infatti  solamente a spaventare gli spazzini.

Tuttavia è già emerso un problema. I gabbiani infatti sono creature molto intelligenti e, già poco dopo l’introduzione dei falchi al deposito, hanno capito i giorni e gli orari di azione dei falconieri. I gabbiani quindi hanno cominciato a presentarsi solo nei giorni di assenza dei rapaci. Per ovviare a questo disguido, i falconieri hanno reso il loro calendario più flessibile cambiando di continuo i giorni di lavoro per confondere gli uccelli. Il servizio costa 30 mila euro all’anno ma, al contrario dei vecchi metodi come spaventapasseri e dissuasori acustici, risolve completamente il problema degli intrusi indesiderati.

(ph: piccoledelizieattornoalcanto.wordpress.com)

Tags: ,