Piron (Camera Lavoro): «Brugnaro non faccia il paron»

«Per noi è inaccettabile che il sindaco affermi: “Il contratto vale solo per chi lo firma”. Ci sono leggi e norme ben precise che regolano i contratti e non temiamo deroghe creative, da parte del sindaco». Così su La Nuova Venezia a pagina 9, Enrico Piron, segretario generale della Camera del Lavoro Metropolitana di Venezia, interviene nella vertenza sui dipendenti del Comune. «I sindacati non fanno i polemisti di mestiere e neppure sono provocatori. Ma rappresentano interessi di parte e lo fanno con determinazione. È la politica, bellezza! Da sempre siamo anche abituati a ricevere critiche asprissime», continua Piron.

«Noi, siamo sorti per fare fronte al “paron”», precisa il segretario. La vertenza è stata gestita «certo in modo autoritario ma anche, ritengo, senza comprendere il bene collettivo finale che, non un paron, ma il sindaco, proprio come elemento di equilibrio, non può non favorire. E mettere in contrapposizione in continuazione, magari nel breve paga, ma nel lungo periodo provoca danni che difficilmente si possono rimarginare», conclude Piron.

(ph: youtube.com)

Tags: ,