«Profughi Cona, trasferiteli in Argentina»

I 1.055 profughi ospitati al campo di Cona trasferiti in Sudamerica? È l’ipotesi, scrive Diego Degan su La Nuova Venezia a pagina 13, che il sindaco Alberto Panfilio starebbe studiando per alleggerire i numeri dell’accoglienza in paese. Il tutto sarebbe nato in seguito al convegno dei sindaci europei tenutosi a Roma e che si è occupato del tema della gestione dei flussi migratori.

«La vicenda di Conetta – racconta – ha destato l’interesse del rappresentante di uno Stato dell’Argentina (che è una Repubblica federale, ndr) il quale mi ha messo in contatto con un’associazione che opera in quel Paese. L’idea è creare un corridoio umanitario che permetta ai profughi di Conetta di trasferirsi oltre oceano dove riceverebbero una casa e un lavoro. L’Argentina ha pochi abitanti rispetto alla sua estensione e, unico tra i Paesi del Sudamerica, ha un saldo migratorio positivo. Ho passato tutti i contatti alla Prefettura, perché chi di dovere valuti la fattibilità di questa ipotesi».