«Stop nuovo centro commerciale Pontevigodarzere»

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dei comitati e di Rifondazione Comunista sulla cessione dell’area ex Idrotermici di Pontevigodarzere (Padova) per la costruzione di un nuovo centro commerciale

La cronaca di questi giorni ci informa che l’area ex Idrotermici a Pontevigodarzere (capolinea tram nord) ha trovato chi vuole comprarsela, dopo aver perso in pochi anni 2/3 del valore iniziale. Se la contendono ALDI (grande catena tedesca di supermercati) e la finanziaria immobiliare del gruppo ALI’. Un’enorme fregatura per chi vive nella zona già pesantemente inquinata da un forte traffico di scorrimento. In alcune ore del giorno, con le macchine che viaggiano a passo d’uomo, in una coda interminabile, la zona si trasforma in una camera a Gas mortifera. Ora il Comune dovrebbe concedere le necessarie varianti al piano urbanistico e commerciale.

Mentre in campagna elettorale tutti parlano dei problemi del traffico, della cementificazione, del verde, della salute, questo è il futuro che realmente si prepara per Padova. Meno chiacchiere e più fatti: se si vuole veramente agire, se la riqualificazione delle periferie non è solo uno slogan acchiappavoti, questa area deve diventare un parco pubblico. Bisogna mobilitarsi affinché il comune non conceda i permessi. Gli abitanti della zona non vogliono un nuovo centro commerciale, anche perché in zona ce n’è già a sufficienza. L’esigenza della cittadinanza è avere spazi liberi per nuove aree verdi e parchi, per la salute di tutti e non ulteriori colate di cemento.

(video del sit-in: https://youtu.be/zC94v-So508)

Comitato Popolare Padova Nord
Rifondazione Comunista circolo Arcella/Vigodarzere
Per una città in comune- bella – vivibile per tutti/e

Tags: ,