Mose, Corte Conti: multa da 2,7 milioni a Cuccioletta

L’ex presidente del Magistrato alle acque di Venezia Patrizio Cuccioletta è stato condannato dalla Corte dei conti del Veneto a pagare 2.736.588 euro di multa per danno d’immagine e da disservizio nell’ambito della vicenda Mose. Come riporta l’Ansa, la sentenza è stata emessa oggi dal collegio presieduto dal Giudice contabile Guido Carlino e segue l’analogo provvedimento da 5,8 milioni di ieri a carico dell’ex presidente del Veneto Giancarlo Galan. Secondo la sentenza, Cuccioletta dovrà pagare la cifra al Ministero dei trasporti e delle infrastrutture e poco meno di 5.000 euro allo Stato per le spese processuali.

Il 17 ottobre 2014,  Cuccioletta davanti al Tribunale aveva scelto di patteggiare,  con il benestare della Procura veneziana, una pena di due anni e una multa di 700.000 euro. Il provvedimento è stato emesso nell’ambito dell’inchiesta per lo scandalo dei fondi del Mose. L’ex presidente del Magistrato alle Acque di Venezia era stato arrestato il 4 giugno dello stesso anno per vicende legate a presunti fondi ricevuti dal Consorzio Venezia Nuova, allora presieduto da Giovanni Mazzacurati, per dei favori ai concessionari responsabili della realizzazione del Mose.

(Ph. Fanpage)

Tags: ,