Salvini: «Berlusconi vuole Zaia premier? Il candidato sono io»

»«Sono orgoglioso che da altri partiti si indichino uomini della Lega alla guida del Paese. Zaia ha ribadito che farà il governatore del Veneto come Maroni farà quello della Lombardia. Il nostro candidato c’è ed è il segretario della Lega. Noi stiamo lavorando sul programma, preparando un pacchetto lavoro, sulle tasse, sulle imprese sui professionisti e sulle partite Iva. Il dibattito sui premier potenziali futuri ci appassiona poco». Il leader della Lega Matteo Salvini, intervistato da Repubblica, commenta così la candidatura di Luca Zaia a premier del centrodestra ipotizzata da Silvio Berlusconi.

«Se qualcuno pensa – sottolinea – di mettere zizzania nella Lega facendo nomi sbaglia. Se pensa così, Berlusconi ha sbagliato a capire. L’obiettivo è estendere il modello di buon governo di Lombardia, Veneto e Liguria a livello nazionale e stiamo costruendo un progetto alternativo a Renzi ben chiaro. Che parla di controllo della moneta. Berlusconi – attacca Salvini – ha idee di settant’anni fa. L’ipotesi di due monete parallele nello stesso portafoglio di cui parla oggi non è possibile. I candidati premier della Lega se li sceglie la Lega, non li decidono altri», ribadisce Salvini. Tuttavia, se Berlusconi insistesse, non si porrebbe un problema di alleanze. «Eventuali problemi nascono se non ci sono programmi condivisi. Su euro, banche, immigrazione, tasse, lavoro. Su quelli bisogna essere chiari, ma sui nomi non c’è problema».

Tags: