Tosiani: «vaccini gratuiti, quando tocca ai veneti?»

«In che tempi nella nostra Regione verranno adottati i nuovi livelli essenziali di assistenza in virtù dell’introduzione di una serie di vaccini a somministrazione gratuita previsti dall’Intesa Stato, Regioni e Province autonome e dal nuovo Piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019?». Lo chiedono, con un’interrogazione a risposta scritta rivolta al Presidente e alla Giunta regionale, i consiglieri regionali tosiani Giovanna Negro, Maurizio Conte, Stefano Casali e Andrea Bassi. «I veneti già vaccinati dal primo gennaio 2017, aventi diritto alla gratuità nella somministrazione dei vaccini secondo il nuovo elenco e l’Intesa Stato, Regioni e Province autonome – chiedono ancora i consiglieri – , verranno rimborsati nel caso in cui abbiano già pagato il servizio?».

«A mezzo stampa, il 13 gennaio scorso – affermano i tosiani – sono stati annunciati dal Ministro competente i nuovi livelli essenziali di assistenza dove sono stati introdotti una serie di vaccini a somministrazione gratuita. Il 18 febbraio in Gazzetta Ufficiale sono stati pubblicati il Piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019 e l’Intesa Stato, Regioni, Province autonome sul piano nazionale prevenzione vaccinale 2017-2019. Nell’intesa si prevede, dal 2017 e nell’ambito del finanziamento del servizio sanitario nazionale, una specifica finalizzazione pari a 100 milioni di euro per il 2017, 127 milioni per il 2018 e 186 milioni per il 2019 per il concorso al rimborso alle Regioni per l’acquisto dei vaccini ricompresi nel nuovo piano. E nel Piano, tra le priorità, è previsto di garantire l’offerta attiva e gratuita delle vaccinazioni, l’accesso ai servizi e la disponibilità dei vaccini oltre al diniego alla vaccinazione e alla gestione del rifiuto con il dissenso informato». Per questo, i tosiani chiedono di sapere «quando arriverà la Delibera di Giunta Regionale per i vaccini gratuiti mantenendo la libertà di scelta».

Tags: