«A4 Holding, 100 mila euro a Tosi». Lui: «falso, meno di prima»

Il consigliere veronese Michele Bertucco (Piazza Pulita), torna all’attacco sui compensi che il sindaco Flavio Tosi (in foto) riceve come presidente della società autostradale Brescia-Padova. «Il sindaco – attacca Bertucco sul Corriere del Veneto a pagina 15,  – corregge il tiro e nella dichiarazione del 2016, di recente pubblicazione, resa sulla base dei redditi percepiti nel 2015, indica anche i compensi ottenuti dall’autostrada A4. Gli stessi che fino all’anno scorso sosteneva di non essere tenuto a denunciare». Secondo il consigliere, il primo cittadino riceverebbe dalla società A4 «centomila euro» all’anno ovvero «più di quanto frutta la carica di sindaco, “appena” 81 mila euro l’anno». «Ci auguriamo che non vada più in giro a dire che si mantiene col solo stipendio da sindaco. – conclude – a questo punto comprendiamo meglio il suo dispiacere nel dover lasciare le quote A4, anche se a nostro avviso la vendita della partecipazione non più strategica per il Comune di Verona è un passaggio ormai inevitabile».

Immediata la replica di Tosi: ho «sempre fornito i dati richiesti annualmente dal Comune di Verona, anche perché in caso contrario si incorrerebbe in una violazione di legge. la presa di posizione di Bertucco è, come sempre, in malafede, in linea con il suo stile. Per l’esattezza – aggiunge il sindaco – l’emolumento dell’anno precedente, il 2015, come presidente dell’autostrada era superiore a quello di quest’anno, perché allora era previsto anche il premio di risultato». «La società A4 – ricorda il sindaco – è a controllo privato e in quel cda tutti i componenti sono espressione della proprietà privata e non di soci pubblici, ragion per cui anche il sottoscritto non vi siede in rappresentanza del Comune di Verona, ma è indicato dal socio di maggioranza». E Tosi contrattacca: «Bertucco pubblichi, oltre ai suoi redditi, anche il numero di permessi cedolari sindacali di cui ha usufruito in questo millennio e in quello precedente e a quante ore di “non lavoro” corrispondono: chissà, potrebbe entrare nel guinness dei primati».

Tags: ,