Alberi abbattuti sulla Rovigo-Adria, due indagati

Il responsabile di Veneto Strade e il legale rappresentante di una ditta sono indagati per aver abbattuto senza autorizzazione a inizio febbraio 25 tra tigli e platani lungo la strada regionale 443 Rovigo-Adria senza poi reimpiantarli. Come riporta Antonio Andreotti sul Corriere del Veneto, ai due è contestato anche il reato di distruzione di bellezze naturali. L’abbattimento, avvenuto nei primi dieci giorni di febbraio, riguarda

L’eliminazione dei 25 alberi collocati tra i Comuni di Adria di Ceregnano, Villadose e Rovigo ha ignorato un decreto del gennaio 1964 che dichiarava di notevole interesse paesaggistico gli alberi della Rovigo-Adria, eluso il parere negativo all’operazione della Soprintendenza archeologica e non ha previsto il reimpianto dei fusti nel progetto esecutivo.

(Foto di repertorio, Shutterstock)

Tags: ,